Psicodiagnosi

Per predisporre il percorso terapeutico più idoneo ad ogni individuo è necessaria la preventiva valutazione del suo profilo psicologico. Attraverso l’ attività di psicodiagnosi, il professionista analizza e descrive in maniera approfondita la personalità del paziente, iniziando ad ipotizzare con lui da quali fattori dipenda il suo disagio psicologico. Nell’ottica di questa valutazione, due sono i passaggi fondamentali:

  • Il colloquio psicologico
  • I test psicologici

Il colloquio psicologico è un particolare tipo di conversazione in cui il professionista attraverso un ascolto attivo e non giudicante traccia un profilo del paziente cercando di individuare la natura ed eventualmente l’entità e la causa della problematica riportata dallo stesso.  I sintomi e i disagi di cui il soggetto soffre e che porta in questo colloquio vengono interpretati come manifestazioni di una vicenda che si svolge all’interno dell’individuo, che va compresa ed elaborata.

 

Tra i test psicologici maggiormente utilizzati in ambito diagnostico troviamo:

– TEST DI VALUTAZIONE DELLA PERSONALITÀ (nel corso del quale il professionista raccoglie le informazioni relative necessarie quali la storia della persona e le motivazioni della richiesta di valutazione)

– TEST PROIETTIVI E TEST GRAFICI (I test proiettivi consentono di mettere in evidenza aspetti della personalità di cui il paziente non è consapevole e quindi non evidenziabili tramite questionari di autovalutazione. I test proiettivi sono basati sul meccanismo psicologico della proiezione, meccanismo inconscio per cui il soggetto “organizza e struttura un’esperienza proiettando su questa la sua esperienza interiore, la struttura stessa della sua personalità)

– TEST DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COGNITIVA (questo tipo di test permette di raccogliere quante più informazioni possibili sulle modalità di apprendimento del paziente sul suo tipo di intelligenza al fine di individuare il percorso terapeutico più idoneo allo stesso).

– TEST DI ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE (grazie ad un’approfondita raccolta di informazioni si rafforza la capacità della persona nel prendere decisioni in merito alle proprie scelte scolastiche e professionali)

Ci piace sottolineare come l’obiettivo della diagnosi psicologica non sia unicamente riconoscere e classificare i vari sintomi (come accade ad esempio in ambito medico) ma sia quello di valutare di volta in volta la complessità del singolo individuo e giungere ad un approfondimento psicologico più completo, che porti alla comprensione di aspetti fondamentali di sé.